Leonardo Sciascia e la Jugoslavia - a cura di Ricciarda Ricorda

Il 27 marzo è stato presentato   a Venezia nell'Aula Magna dell'Ateneo Veneto  il secondo volume della collana "Sciascia scrittore europeo", Leo S. Olschki editore, dal titolo Leonardo Sciascia e la Jugoslaviaper le cure di Ricciarda Ricorda, docente del Dipartimento di Studi Umanistici, Università Ca' Foscari, Venezia.

La presentazione, introdotta da Bruno Pischedda, ha visto discutere Elvio Guagnini (Università di Trieste) e Paolo Squillacioti (CNR Ovi, Firenze). E' stata l'occasione di approfondire il rapporto dello scrittore di Racalmuto con la cultura di Slovenia, Croazia e Serbia, alla presenza della curatrice del libro.

 Il volume esplora un’area ancora poco conosciuta dei rapporti dello scrittore siciliano con la cultura europea, e cioè le sue relazioni con il mondo jugoslavo: si tratta di un interesse che si manifesta a partire dai secondi anni Cinquanta, si concreta in alcuni viaggi, il primo dei quali nella primavera del 1961, e trova nell’amicizia e nella relazione intellettuale con il poeta sloveno Ciril Zlobec il riferimento più importante e duraturo. I viaggi di Sciascia in Jugoslavia si realizzano nello spazio, ma anche nelle idee: infatti, èmondo cui lo scrittore guarda con grande attenzione, sia sul piano delle scelte politico-sociali, sia su quello più propriamente culturale, come attesta l’importante numero di «Galleria» dedicato ai poeti jugoslavi. Il libro indaga a tutto campo sui diversi aspetti di questa relazione, partendo dall’avvicinamento dello scrittore a quell’area geografica, attraverso proficue relazioni con giovani intellettuali udinesi come Luciano Morandini, e procedendo poi lungo le tappe dei suoi viaggi, reali e mentali; l’analisi degli articoli riservati da Sciascia a scrittori e artisti jugoslavi e la valutazione della ricezione della sua opera, sul doppio binario della sua fortuna critica e delle traduzioni dei suoi testi consentono poi di ampliare il quadro dei rapporti tra lo scrittore e il mondo slavo. A completare il volume, la ripresa di alcuni materiali di difficile reperibilità e una sezione iconografica.

Vedi l'invito

Vedi la presentazione

Vedi la recensione

Devi effettuare il login per inviare commenti