“Il rapporto tra Leonardo Sciascia e il cinema è stato uno dei più intensi nell’ambito del Novecento letterario italiano. Non solo lo scrittore siciliano si è sempre dichiarato legato al linguaggio cinematografico e suo debitore per la propria formazione culturale, ma la stessa peculiarità della sua forma di scrittura è attraversata dal cinema e dalle modalità di funzionamento del suo linguaggio”: le parole del saggista Giuseppe Panella mettono a fuoco la vocazione cinematografica della scrittura di Sciascia che, d’altra parte, è documentata dall’interesse che i cineasti hanno dimostrato per la sua opera.

La Fondazione Leonardo Sciascia e l'Assessorato alla Cultura del Comune di Racalmuto, sono lieti di invitarvi alla presentazione del libro "Regalpetra e le sue parrocchie", di Enzo Sardo, pubblicato da Salvatore Sciascia Editore, per festeggiare il sessantesimo anniversario della pubblicazione di "Le parrocchie di Regalpetra".

L'evento si terrà Sabato 16 Aprile 2016 alle ore 17:30 presso la Fondazione Leonardo Sciascia. Durante la serata verranno proiettate immagini di Regalpetra e le testimonianze di Felice Cavallaro e Pio Luigi Lo Bue.

Tra gli ospiti saranno presenti, oltre all'autore, Giovanni Tesè, Emilio Messana, Salvatore Picone, Francesco Vergara Caffarelli, Mariella Lo Bello, Giuseppe Cipolla, Rosa Pia Raimondi, Francesco Pira, Salvatore Cardinale. Interventi musicali di Maria Corso.

Sabato 2 aprile 2016 si è tenuto presso l'Abbadia di Fiastra a Macerata il convegno dal titolo "Le Marche e Leonardo Sciascia. Paesaggio con figure".
Il dibattito è stato organizzato da Accademia dei Catenati, Associazione Amici di Leonardo Sciascia e Associazione Culturale "Alberto e Umberto Peschi" per le Arti Visive, con il patrocinio del Comune di Macerata.
Sono intervenuti: Piergiorgio Parisella (membro dell'Associazione Amici di Leonardo Sciascia), Stefania Monteverde (assessore alla Cultura del Comune di Macerata), Alessandra Sfrappini (direttrice dell'Istituzione Macerata Cultura Biblioteca Musei), Angiola Maria Napolioni (principe dell’Accademia dei Catenati di Macerata), Luigi Carassai (presidente dell'Associazione Amici di Leonardo Sciascia), Tiziana Mattioli (professoressa), Enrico Capodaglio (critico letterario), Massimo Raffaeli (filologo e critico letterario), Lucio Del Gobbo (critico d'arte).

Gli Amici di Leonardo Sciascia annunciano il lancio di un importante progetto triennale. 

È un’indagine che si muoverà sul piano dell’analisi letteraria come politologica, per la quale uno strumento dell’era digitale quale il crowdfunding può rivelarsi decisivo per sostenere concretamente le sorti di una ricerca culturale di portata internazionale: LEONARDO SCIASCIA E LA FRANCIA.

Venerdì 26 febbraio 2016, alle ore 15,30, alla Biblioteca San Giorgio di Pistoia - sala cinema (via Sandro Pertini, snc), nell'ambito del Festival del Giallo che quest'anno si svolge dal 26 al 28 febbraio, si terrà un incontro su Sciascia precursore del noir, nel corso del quale verrà presentato il saggio di Rossana Cavaliere, dal titolo “Sciascia e le immagini della scrittura”, edito da Felici.

Giovedì 25 febbraio 2016, alle ore 16,30, a Firenze presso la Soprintendenza Archivistica della Toscana (palazzo Neroni, via de' Ginori 7), si terrà la presentazione del quinto numero della rivista internazionale di studi sciasciani Todomodoedita dalla prestigiosa Casa Leo S. Olschki, e della ventunesima cartella Omaggio a Leonardo Sciascia, contenente l'ultima incisione, inedita, del pistoiese Sigfrido Bartolini, “Luna d'inverno”.

Cari Amici, la consueta assemblea annuale si terrà quest'anno domenica 3 aprile a MACERATA. Organizzare per la prima volta, a 23 anni dalla nostra costituzione, l'assemblea annuale nelle Marche riveste per noi un significato di grande rilievo nel contesto del più generale rafforzamento degli Amici di Sciascia sul territorio nazionale, a contatto con i lettori e gli estimatori dello scrittore.

L'assemblea - aperta anche ai non soci - si terrà dalle ore 10,00 e fino alle ore 16,00 presso:

BIBLIOTECA MOZZI-BORGETTI
Sala Castiglioni, Piazza Vittorio Veneto n. 2, Macerata
 
Solo i soci in regola con i versamenti 2016 hanno diritto al voto in Assemblea. 
Leggi qui la convocazione ufficiale con un ordine del giorno definito. 
In questo allegato invece proposte di visita della città e hotel convenzionati.

Una giornata in università con gli studenti dei licei milanesi, parlando di scienza e di letteratura sulle orme di Ettore Majorana e di Leonardo Sciascia.

Bravi, bravi, bravi! Bravo il Professor Oliviero Cremonesi docente di Fisica dell’Università degli Studi Milano Bicocca, che con disponibilità e generosità ha illustrato agli ottanta studenti dei licei scientifici Leonardo da Vinci, Natta e Volta la complessità dell’indagine sui neutrini effettuata da Ettore Majorana negli Anni Trenta e ancora oggi al centro della ricerca internazionale. Bravi i docenti dei tre licei milanesi, che hanno preparato i ragazzi e li hanno sostenuti nell’affrontare le letture propedeutiche.

Lunedì 11 gennaio 2016, alle ore 10,20, presso l'Aula magna del Liceo Classico Linguistico "R. Settimo" in Via Rosso di San Secondo a Caltanissetta, Il Comitato Provinciale Dante Alighieri di Caltanissetta, gli Amici di Leonardo Sciascia e La Casa Editrice Leo S. Olschki, in presenza del Prefetto Maria Grazia Cucinotta e della curatrice Ricciarda Ricorda presenteranno il volume Sciascia e la Jugoslavia. Il sottotitolo del testo recita: "Racconto ai miei amici di Caltanissetta della Jugoslavia e di voi: con entusiasmo, con affetto". Intrudurrà i lavori il dirigente scolastico Irene Cinzia Collerone. Presenteranno l'opera Antonio Di Grado e Tiziana Migliore moderati dalla Preside Marissa Sedita Migliore.

Scarica l'invito

Il 29 gennaio 2016, dalle ore 11 alle ore 17, nell’Aula U4 – 08 dell’Università Bicocca di Milano, si è tenuta una giornata di laboratorio didattico incentrata su alcuni aspetti emersi dalla lettura del romanzo-inchiesta La scomparsa di Majorana. Ha introdotto i lavori il Professor Oliviero Cremonesi, docente dell’Ateneo ed esperto della Fisica dei neutrini. Hanno partecipato attivamente al workshop gli studenti di tre licei scientifici milanesi, il Leonardo da Vinci, il Giulio Natta e l’ Alessandro Volta. Nel corso dei mesi precedenti, gli studenti, guidati dai loro insegnanti di matematica e fisica, di italiano e di storia e filosofia, hanno letto il romanzo e hanno approfondito alcune tematiche, quali il rapporto tra scienza ed etica, lo stato della ricerca sulle particelle dagli Anni Trenta ad oggi, la problematica della comunicazione scientifica e il confronto tra la figura storica di Majorana e la sua rappresentazione letteraria. Nel corso della giornata di discussione gli studenti si sono distribuiti in tavoli tematici condotti da giovani ricercatori per confrontarsi sulle rispettive riflessioni ed elaborare insieme un testo condiviso su ognuno degli argomenti affrontati.