Eventbrite - VII Leonardo Sciascia Colloquium

 

"Porte Aperte - Leonardo Sciascia e il cinema": questo il titolo del prossimo Leonardo Sciascia Colloquium in programma Venerdì 11 e Sabato 12 novembre 2016.
Si tratta del settimo appuntamento annuale dell’iniziativa itinerante degli Amici di Sciascia, nata nel 2010 a Palermo.

Martedì 24 maggio 2016, alle ore 15.00, all'Università per Stranieri di Perugia (Palazzina Valitutti, Sala docenti, Via Carlo Manuali 9), si è tenuta la conferenza inaugurale del ciclo «SCIASCIA SCRITTORE EUROPEO» con l'intervento di Ricciarda Ricorda (italianista del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’Foscari di Venezia) alla quale gli Amici di Leonardo Sciascia hanno affidato coordinamento e supervisione scientifica dei progetti del sodalizio. Il ciclo si pone in linea di continuità con due pubblicazioni  della omonima collana - curata dagli Amici di Sciascia in collaborazione con la storica casa editrice fiorentina Leo S. Olschki - rispettivamente intitolati “Troppo poco pazzi. Leonardo Sciascia nella laica e libera Svizzera” (uscito nel 2011 a cura di Renato Martinoni) e “Sciascia e la Jugoslavia”, uscito l’anno scorso e curato dalla medesima Ricciarda Ricorda che per la prima volta ha gettato luce su un campo largamente inesplorato, costituito dagli inediti rapporti di Sciascia con scrittori, artisti  e altri intellettuali di oltre cortina.

A Milano, il 21 maggio concerto pianistico

 

Sabato 21 maggio, in collaborazione con Milano Piano City, si è tenuto alle ore 16 presso l’Università Popolare di Milano (Via Terraggio 1) un concerto pianistico dedicato alla musica classica spagnola amata da Leonardo Sciascia. E’ noto l’interesse che Leonardo Sciascia nutriva per la cultura e la terra spagnola, che per molti tratti riconosceva affini a quelle della sua Sicilia. Da una testimonianza familiare apprendiamo che, sebbene lo scrittore non fosse un assiduo musicofilo (ma questo è ancora un aspetto tutto da indagare), amava ascoltare la musica degli autori spagnoli di fine Ottocento/inizio Novecento, come Albéniz, Granados, De Falla. Caratteristica di questi autori è l’avere spesso attinto al repertorio della musica popolare della loro terra, al gusto “gitano” e mediterraneo che rende le loro composizioni evocative di un sentimento insieme gioioso e melanconico, in cui forse Sciascia risentiva l’eco della “sicilitudine”.

Domenica 15 maggio alle ore 19 al Salone Internazionale del Libro di Torino verrà presentato in anteprima il VII Leonardo Sciascia Colloquium, dal titolo «Porte aperte. Leonardo Sciascia e il cinema» in calendario l’11 e 12 novembre 2016, sempre a Torino. Nel corso della manifestazione si parlerà altresì del saggio Di terra e di cibo. Tra le pagine di Leonardo Sciascia (Salvatore Sciascia Editore). Il Salone Internazionale del libro di Torino è un’importante manifestazione che si rinnova dal 1987 e vede la partecipazione delle maggiori case editrici (tra cui naturalmente anche la fiorentina Olschki, che pubblica dal 2011 la nostra rivista Todomodo e la collana Sciascia Scrittore Europeo: al Padiglione 2 – Stand K37) e di personalità internazionali della cultura, tra le quali lo stesso Sciascia, che partecipò a una delle prime edizioni.

“Il rapporto tra Leonardo Sciascia e il cinema è stato uno dei più intensi nell’ambito del Novecento letterario italiano. Non solo lo scrittore siciliano si è sempre dichiarato legato al linguaggio cinematografico e suo debitore per la propria formazione culturale, ma la stessa peculiarità della sua forma di scrittura è attraversata dal cinema e dalle modalità di funzionamento del suo linguaggio”: le parole del saggista Giuseppe Panella mettono a fuoco la vocazione cinematografica della scrittura di Sciascia che, d’altra parte, è documentata dall’interesse che i cineasti hanno dimostrato per la sua opera.

La Fondazione Leonardo Sciascia e l'Assessorato alla Cultura del Comune di Racalmuto, sono lieti di invitarvi alla presentazione del libro "Regalpetra e le sue parrocchie", di Enzo Sardo, pubblicato da Salvatore Sciascia Editore, per festeggiare il sessantesimo anniversario della pubblicazione di "Le parrocchie di Regalpetra".

L'evento si terrà Sabato 16 Aprile 2016 alle ore 17:30 presso la Fondazione Leonardo Sciascia. Durante la serata verranno proiettate immagini di Regalpetra e le testimonianze di Felice Cavallaro e Pio Luigi Lo Bue.

Tra gli ospiti saranno presenti, oltre all'autore, Giovanni Tesè, Emilio Messana, Salvatore Picone, Francesco Vergara Caffarelli, Mariella Lo Bello, Giuseppe Cipolla, Rosa Pia Raimondi, Francesco Pira, Salvatore Cardinale. Interventi musicali di Maria Corso.

Sabato 2 aprile 2016 si è tenuto presso l'Abbadia di Fiastra a Macerata il convegno dal titolo "Le Marche e Leonardo Sciascia. Paesaggio con figure".
Il dibattito è stato organizzato da Accademia dei Catenati, Associazione Amici di Leonardo Sciascia e Associazione Culturale "Alberto e Umberto Peschi" per le Arti Visive, con il patrocinio del Comune di Macerata.
Sono intervenuti: Piergiorgio Parisella (membro dell'Associazione Amici di Leonardo Sciascia), Stefania Monteverde (assessore alla Cultura del Comune di Macerata), Alessandra Sfrappini (direttrice dell'Istituzione Macerata Cultura Biblioteca Musei), Angiola Maria Napolioni (principe dell’Accademia dei Catenati di Macerata), Luigi Carassai (presidente dell'Associazione Amici di Leonardo Sciascia), Tiziana Mattioli (professoressa), Enrico Capodaglio (critico letterario), Massimo Raffaeli (filologo e critico letterario), Lucio Del Gobbo (critico d'arte).

Gli Amici di Leonardo Sciascia annunciano il lancio di un importante progetto triennale. 

È un’indagine che si muoverà sul piano dell’analisi letteraria come politologica, per la quale uno strumento dell’era digitale quale il crowdfunding può rivelarsi decisivo per sostenere concretamente le sorti di una ricerca culturale di portata internazionale: LEONARDO SCIASCIA E LA FRANCIA.

Venerdì 26 febbraio 2016, alle ore 15,30, alla Biblioteca San Giorgio di Pistoia - sala cinema (via Sandro Pertini, snc), nell'ambito del Festival del Giallo che quest'anno si svolge dal 26 al 28 febbraio, si terrà un incontro su Sciascia precursore del noir, nel corso del quale verrà presentato il saggio di Rossana Cavaliere, dal titolo “Sciascia e le immagini della scrittura”, edito da Felici.

Giovedì 25 febbraio 2016, alle ore 16,30, a Firenze presso la Soprintendenza Archivistica della Toscana (palazzo Neroni, via de' Ginori 7), si terrà la presentazione del quinto numero della rivista internazionale di studi sciasciani Todomodoedita dalla prestigiosa Casa Leo S. Olschki, e della ventunesima cartella Omaggio a Leonardo Sciascia, contenente l'ultima incisione, inedita, del pistoiese Sigfrido Bartolini, “Luna d'inverno”.