Perugia 17 luglio 2015: Inquisizioni e Memorie di Leonardo Sciascia

Venerdì 17 luglio 2015, con inizio alle ore 17, a Perugia, presso la Sala Goldoniana del Palazzo Gallenga -Università per stranieri (piazza Fortebraccio 4), verrà presentato il nuovo volume delle Opere di Leonardo Sciascia dato alle stampe dalla casa editrice Adelphi alla fine del 2014. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Amici di Leonardo Sciascia, www.amicisciascia.it  che da oltre vent’anni mantiene viva la memoria e le idee dello scrittore siciliano, promuovendo la studio delle sue opere attraverso la rivista annuale Todomodo e la collana Sciascia Scrittore Europeo, pubblicazioni edite dalla casa editrice Olschki, nonchè convegni scientifici (Leonardo Sciascia Colloquia), presentazioni di novità librarie e incontri pubblici.

Il volume, ospitato nell’elegante collana «La Nave Argo», raccoglie i racconti-inchiesta di Sciascia, e tra queste alcune opere a cui, per varie ragioni, teneva di più: Le parrocchie di Regalpetra, Morte dell’inquisitore, La scomparsa di Majorana, L’affaire Moro. La sezione finale del volume riunisce due libri apparentemente diversi, Nero su nero (un diario in pubblico pubblicato nel 1979) e Occhio di capra (la raccolta di detti ed espressioni dialettali del suo paese natale), ma profondamente legati tra loro dal comune riferimento alla Memoria, concetto-chiave della poetica di Sciascia. Curato da Paolo Squillacioti, lessicografo e filologo che lavora all’Istituto del CNR Opera del Vocabolario Italiano di Firenze, il volume costituisce la seconda tappa della sua attività editoriale sulle opere sciasciane (il primo volume, dedicato ai romanzi e racconti, alla produzione teatrale e poetica, era uscito nel 2010, sempre nella «Nave Argo»). Il programma della serata prevede i saluti introduttivi di Niccolò De Laurentiis degli Amici di Leonardo Sciascia; successivamente, alla presenza del curatore, parleranno del volume Giovanni Capecchi, docente di Letteratura italiana all’Università per stranieri di Perugia, e studioso, tra l'altro, del romanzo novecentesco e della narrativa siciliana, e Silvia Chessa, docente di Filologia italiana all'Università degli studi di Perugia, che si è occupata, tra l'altro, di Petrarca, Montale, e del romanzo modernista italiano.

Devi effettuare il login per inviare commenti