Due parole di presentazione...

Cari amici,

questo che vi abbiamo mandato è il primo numero di “A Futura Memoria”, la newsletter dell’Associazione degli Amici di Leonardo Sciascia. Abbiamo deciso di dotarci di questo  strumento e di mettere in cantiere questa nuova iniziativa – che si affianca alle numerose che già da tempo caratterizzano l’attività dell’Associazione – proprio perché vogliamo che “la memoria abbia un futuro”.

Ci siamo infatti resi conto che da una parte era non solo utile, ma indispensabile poter disporre di uno strumento di rapida e facile consultazione per mantenere il necessario  raccordo tra gli “amici” dell’Associazione; e che può consentire a tutti noi una fruttuosa “conoscenza” sulle iniziative, e su tutto quello che ruota attorno al nome di Sciascia, un aiuto se si vuole a non smarrire la memoria.

Nelle intenzioni “A Futura Memoria” dovrà avere una cadenza quindicinale, ma ci perdonerete una prima fase di rodaggio; perché per esperienza sappiamo del divorzio tra intenzione e pratica realizzazione. Dunque, siate indulgenti se in un primo momento la scadenza non sarà rispettata. Come sapete, ogni “socio” dell’Associazione lavora e si impegna gratuitamente, e presta la sua opera nel tempo libero. E’ un lavoro da “dilettante” nel senso autentico che a questo termine Sciascia attribuiva: ma anche il “diletto” e il “dilettante” deve far comunque i conti con le quotidiane pratiche questioni della vita: ma, in fin dei conti quel che conta è che questo piccolo vascello sia partito.

Come avrete modo di vedere dall’indice-copertina, la newsletter si compone di alcune sezioni: “rassegna stampa”, “documento”, “Ci scrivono…”, ecc. Nulla vieta, numero dopo numero, di inserirne altre. Dipende soprattutto dal contributo di tutti noi, dai contributi, dai materiali, dai documenti che di volta in volta sapremo produrre e mettere a disposizione.


In questo primo numero potrete leggere un articolo di Pietro Milone, componente del CdA dell’Associazione, che interviene nella veste di curatore dell’undicesimo Quaderno dell’Associazione, “L’Enciclopedia di Leonardo Sciascia: caos, ordine e caso”, di ormai prossima uscita. Nella sezione “rassegna stampa” pubblichiamo alcuni articoli sull’opera di Sciascia e le iniziative dell’Associazione. Al riguardo, sarà utilissima l’opera dei “soci”: chiediamo loro di segnalarci e farci pervenire le notizie di stampa di cui vengono a conoscenza, sarà poi nostra cura segnalarle nel “bollettino”. Altra cosa che chiediamo a ciascun socio: segnalarci recapiti e indirizzi email di persone che possono essere interessate alle nostre attività, o anche enti, biblioteche, ecc.; le attività dell’Associazione contano solo e unicamente sull’autofinanziamento, orgogliosamente rivendica la sua autonomia e indipendenza da circuiti clientelar-parassitari. E’ un “onore”, questo, che comporta anche gravosi oneri: e dunque diventa necessario, indispensabile poter allargare il raggio d’azione e costituire una “rete” di sostegno e di “attenzione”.   

In questo numero troverete anche una piccola “golosità”: gli articoli che Sciascia ha scritto per “Malgrado tutto”, la rivista fondata da un gruppo di ragazzi di Racalmuto. Sciascia amava molto questa rivista e vi collaborava gratuitamente. Cercheremo in ogni numero di offrire documenti come questo, preziosi perché contribuiscono a “descrivere” e aiutano a comprendere Sciascia e le sue problematiche.

Avremo – è evidente – bisogno della vostra collaborazione, del conforto della vostra attenzione e del conforto della vostra critica: è la fondamentale premessa perché questa “impresa” riesca e decolli.



Valter Vecellio

Devi effettuare il login per inviare commenti