Primi lemmi dell'Enciclopedia della Memoria

Pubblicato il n. 11 dei “Quaderni degli ALS”: L'enciclopedia di Leonardo Sciascia: caos, ordine e caso.

Ne Il secolo educatore (uno dei suoi Cruciverba), Leonardo Sciascia scriveva dell’ «utopia» dell’Encyclopédie in quanto «tentativo di dare agli uomini la gioia del proprio lavoro: la gioia della conoscenza, dell’intelligenza,

dell’armonia delle parti nel tutto». Il maestro di Racalmuto illustrava così alcune fondamentali ragioni del proprio ruolo di intellettuale in rapporto alla verità da un lato e, dall’altro, alla società e al potere dei suoi ordinamenti. Questa tensione verso la clarté e l’ordine sistematico e la progettualità della conoscenza e della prassi (dell’illuminismo, del giacobinismo e della scienza positiva) si contrapponeva, però, in Sciascia, a quella verso il caos dell’indefinita, relativa e molteplice, esperienza mediante la quale la ragione esplora i limiti dei sistemi e li contraddice, falsificandoli, per arrivare a nuove sintesi o constatare, invece, inconciliabili antinomie.

Questa duplice tensione conoscitiva nei campi della letteratura, della politica, della scienza, investe questioni, temi e rapporti fondamentali del pensiero e dell’attività, della poetica e dell’opera di Sciascia: l’illuminismo, Alberto Savinio, Luigi Pirandello, Alessandro Manzoni, la giustizia, la politica e il rapporto con il PCI, Ettore Majorana e la responsabilità degli intellettuali sui limiti delle applicazioni scientifiche.
Su questi temi, e su quella duplice tensione gli Amici di Leonardo Sciascia hanno promosso e organizzato a Roma il 1° ciclo d’incontri con il pubblico intitolato L’enciclopedia di Leonardo Sciascia: caos, ordine e caso, realizzato in collaborazione con l’ Associazione degli Italianisti Italiani-Sezione didattica, con il patrocinio gratuito dell’ Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma e grazie al contributo e alla collaborazione delle librerie indipendenti Arion.
Il ciclo di conferenze è stato concepito quale ideale posa di una prima pietra per una sorta di monumento alla memoria da completare nei prossimi anni, sino alla ricorrenza, nel 2009, del ventennale della morte dello scrittore di Racalmuto. Attraverso ulteriori cicli d'incontri e attraverso iniziative distinte e consimili quali quella che si propone, appunto, la realizzazione di un vero e proprio grande dizionario enciclopedico interamente dedicato alla vita, al pensiero, e all'opera di Sciascia.

Le conferenze si sono tenute a Roma, nell’aula magna del liceo “E.Q. Visconti”, il 24 gennaio, 14 febbraio, 14 marzo e 4 aprile 2006 e sono stati precedute da incontri propedeutici per insegnanti, organizzati dall’ ADI-SD di Roma.

Gli Amici di Sciascia pubblicano ora gli atti di quel ciclo in un volume che raccoglie i testi degli interventi dei relatori, per lo più appositamente rielaborati, ai quali si aggiungono alcuni contributi che riproducono, o riprendono e sviluppano, le comunicazioni di studiosi che hanno partecipato o che, se assenti, hanno fatto pervenire i loro testi. Chi scrive, infine, ha rifuso le diverse presentazioni degli incontri in un’ introduzione che dà il quadro degli intenti dell’iniziativa e quello delle prospettive critiche ad essa sottese.

Pietro Milone






L'enciclopedia di Leonardo Sciascia: caos, ordine e caso, a cura di Pietro Milone, Quaderni Leonardo Sciascia n. 11, Milano, La Vita Felice, 2007, pp. 231, euro 18.

INDICE

CAOS, ORDINE E CASO
Pietro Milone, Introduzione ai primi lemmi di un’enciclopedia sciasciana

TRA ORDINE E CASO. DA L’ENCYCLOPÉDIE ALLA NUOVA ENCICLOPEDIA
Gianfranco Dioguardi, L’illuminismo di Leonardo Sciascia
Walter Pedullà, Sciascia, Savinio e il pluralismo fazioso

TRA MANZONI E PIRANDELLO
Nino Borsellino, Il giudice e la giustizia. Sciascia con Manzoni e Pirandello
Andrea Camilleri, Appunti sull’attualità di un’introduzione: Sciascia e la Storia della colonna infame

IL PCI: LE RAGIONI DI UN INCONTRO E DI UN LUNGO ADDIO
Emanuele Macaluso, Sciascia, il Pci e il potere: la coerenza di un intellettuale eretico
Valter Vecellio, Leonardo Sciascia e «il guaio della sinistra in Italia»

MAJORANA E OLTRE: I LIMITI DELLA RICERCA E DELLE APPLICAZIONI SCIENTIFICHE
Erasmo Recami, Majorana, Sciascia e la responsabilità degli intellettuali
Francesca Vennarucci, Ettore Majorana e il mito del rifiuto della scienza

COMUNICAZIONI E CONTRIBUTI
Alfonso Malinconico, Sciascia, Manzoni e la “deviazione imprevista” della Storia della colonna infame
Susanna Bisi, Dalla fisica alla metafisica. Suggestioni saviniane ne La scomparsa di Majorana
Giordano Bruno, La causalità della casualità
Ivan Pupo, L’anello che non tiene. Ordine delle cause, caso e libertà in Todo modo
Devi effettuare il login per inviare commenti