Giacomo Casanova: Jcosameron

La nuova serie della collana “Porte Aperte”, che prosegue la sua attività con la riproposta, a cura di Giuseppe Panella, di un importante romanzo utopistico del Settecento, l’Jcosameron di Giacomo Casanova, ha come obiettivo quello di raccogliere in una ideale “Biblioteca della Noce” le opere narrative, i saggi e i testi classici che furono particolarmente cari a Leonardo Sciascia.

Giacomo Casanova

Jcosameron

 

  

 

jcosameron20cop.jpg
GIACOMO CASANOVA

JCOSAMERON

A cura di Giuseppe Panella

Porte aperte, 7

Letture di Leonardo Sciascia, 2
pp. 264 - L. 28.000
(euro 14,46)

ISBN 88-7799-120-8
f.to 12 x 20

settembre 2001

 

 

il libro

Si tratta di opere spesso assenti da molti anni nelle librerie (come questo romanzo di Casanova oggi ristampato dopo ben quarantun anni dall’ultima edizione italiana) o molto rilevanti dal punto di vista culturale per poter comprendere e apprezzare il mondo letterario e l’impegno morale di Leonardo Sciascia.

l'autore

Giacomo Gerolamo Casanova (che si era ribattezzato Cavaliere di Seingalt e che, come tale, compare sui frontespizi dei suoi libri) era nato a Venezia il 2 aprile del 1725. La sua vita di avventuriero è fin troppo nota perché sia necessario ricordarla; la sua attività di polemista politico, di storico degli eventi a lui contemporanei (l’Istoria delle turbolenze della Polonia), di scrittore autobiografico (Storia della mia fuga dai Piombi, Il duello e soprattutto la gigantesca Histoire de ma vie) e di romanziere (Jcosameron) debbono ancora ricevere l’attenzione di critica e di pubblico che sicuramente meritano. Casanova morì nel castello di Dux in Boemia il 4 giugno 1798.

la citazione

"... La realizzazione di un’utopia: di quello che nell’Jcosameron – sotto specie, si direbbe oggi, fantascientifica – è rappresentato come un’utopia."

(Leonardo Sciascia, Cruciverba, Torino, Einaudi, 1983, p. 59)

Devi effettuare il login per inviare commenti