Giovanna Jackson: Nel labirinto di Sciascia

Per Giovanna Jackson «Leggere Sciascia è tornare alla concretezza, posare i piedi su terra ferma, dove la dialettica tra verità e menzogna resta sempre chiara»: un’esperienza inesauribile destinata a crescere con l’indagine e lo studio. L’italianista americana, cui si deve la precoce testimonianza dell’amore di Sciascia per l’arte, esplora il “labirinto” dell’autore, la sua poetica segnata dalla sicilianità e dall’eclettismo.
La studiosa ne indaga le tematiche, i motivi ricorrenti, i legami con la letteratura manzoniana e pirandelliana, i rapporti con le arti figurative, suggerendo terreni inesplorati e problematiche aperte.

Il libro è la traduzione del testo originale inglese risalente a più di trent’anni fa – Leonardo Sciascia: a thematic and structural study – che l’autrice ha rivisto per questa edizione.

 

Nel labirinto di Sciascia - Porte Aperte

 

Porte aperte, 10

237 pp. - € 16,00

f.to 12 x 17 cm

 

settembre 2004

l’autrice

Giovanna Jackson, un’emigrante siciliana, si è sentita immediatamente “a casa” con la lettura de Il giorno della civetta, che ricevette come dono natalizio nel 1965. Da allora ha seguito attentamente lo scrittore racalmutese alla cui casa, alla Noce, fu ricevuta ogni estate per molti anni. Oltre ai saggi su Sciascia, ha pubblicato studi su Manzoni, Pirandello, Tomasi di Lampedusa, Pomilio e sul cinema italiano.

 

Indice

Premessa

Capitolo I         Il giallo e il romanzo storico verso una nuova narrativa

Capitolo II       La presenza e l’assenza delle compagne dell’uomo

Capitolo III     Il ritornello dei motivi prediletti

Capitolo IV     La Sicilia negli elementi di fondo. Immagini fuori testo

Capitolo V      Sui grandi temi sciasciani

Capitolo VI     Manzoni e Sciascia: procedimento mafioso nei Promessi sposi

Capitolo VII     Pirandello e Sciascia: note su motivi allotropici

Capitolo VIII   Le arti figurative come metafora

Bibliografia

Devi effettuare il login per inviare commenti