Giuseppe Traina: In un destino di verità : ipotesi su Sciascia

Questo libro raccoglie alcuni studi su Sciascia, autore che fortunatamente sfugge a inquadramenti critici troppo rigidi. I suoi testi, se letti senza pregiudizi, si sottraggono tenacemente ai tanti luoghi comuni che su di essi si sono stratificati negli anni.
Giuseppe Traina ha provato in queste pagine ad analizzare la natura ‘coscienziale’ della scrittura poliziesca di Sciascia; Il Consiglio d’Egitto, il romanzo che molti considerano il suo capolavoro; il rapporto che nei suoi testi s’instaura fra metodo storiografico e invenzione letteraria; la sua presenza e persistenza al di là degli equivoci, degli usi e degli abusi, nell’attuale panorama letterario; e qualche altro aspetto forse non marginale della sua straordinaria produzione narrativa.
Se ne ricava l’idea che — adesso più che mai — il lettore dei libri di Sciascia possa ritrovare il profilo (come dice di sé l’io narrante del racconto Il quarantotto) "al di fuori delle contraddizioni della vita, finalmente in un destino di verità".

Giuseppe Traina

In un destino di verità.

Ipotesi su Sciascia

 

Traina - In un destino di verità
GIUSEPPE TRAINA

IN UN DESTINO DI VERITA’
IPOTESI SU SCIASCIA

Porte aperte, 5
pp. 153 - L. 20.000
ISBN 88-7799-083-X
f.to 12 x 17

luglio 1999

l'autore

Giuseppe Traina insegna Italiano e Storia nelle scuole medie superori ed è dottore di ricerca in italianistica. Autore di numerosi saggi sulla letteratura italiana dell’Otto e Novecento, ha pubblicato altri due libri su Sciascia: La soluzione del cruciverba (Caltanissetta-Roma, Salvatore Sciascia, 1994) e Leonardo Sciascia (Milano, Bruno Mondadori, 1999).

 

l'indice dei capitoli

  • Uno scrittore per tutti e per nessuno
  • Impostura e verità nel Consiglio d’Egitto
  • Il poliziesco e la coscienza
  • Sciascia e gli storici. Il caso dei Pugnalatori
  • Postille sul Cavaliere e la morte
  • Appendice
Devi effettuare il login per inviare commenti