Leggere Leonardo Sciascia a scuola

Questo spazio è dedicato alle esperienze e alle proposte didattiche relative all’opera di Leonardo Sciascia. In ragione dello strepitoso successo ottenuto da Il giorno della civetta al tempo della sua pubblicazione e della diffusione di cui ancora oggi il volume gode presso il pubblico, si è cristallizzata una patina deformante e riduttiva sulla figura di Leonardo Sciascia, che tende a relegarlo nel ruolo dello scrittore “mafiologo”. Anche presso le giovani generazioni - secondo una vulgata in alcuni casi trasmessa a livello scolastico - il «maestro di Regalpetra» è noto, nel panorama degli scrittori italiani attivi nella seconda metà del Novecento, come lo “specialista della mafia” e null’altro.

Ci si propone allora di valorizzare i molteplici interessi e la variegata opera di un letterato a tutto tondo, che nei suoi scritti si è occupato di arte, cultura popolare, filosofia, politica, religione, scienza, storia, teatro e molto altro ancora, muovendosi tra questioni squisitamente intellettuali, “letteratissime”, problematiche sociali, politiche, economiche, e in alcuni casi anche temi più dimessi e quotidiani. Non si deve trascurare il ruolo di polemista, di agitatore e divisore delle coscienze, che Leonardo Sciascia ha ricoperto per almeno due decenni, calandosi nelle vesti di editorialista e pubblicando numerosi interventi su diversi quotidiani e periodici nazionali.

Nella convinzione che si debba puntare sulla formazione intellettuale delle giovani generazioni, si è scelto di avviare la pubblicazione di una serie di percorsi didattici immediatamente fruibili da parte dei docenti interessati a occuparsi a scuola dell’opera di Leonardo Sciascia. L’idea è quella di offrire uno strumento agile, che contenga spunti di riflessione spendibili a livello didattico e proposte operative concrete e fattibili. Chi conosce il mondo della scuola e ha avuto esperienze nel campo della didattica, sa che i materiali sono necessariamente oggetto di un lavoro di revisione e adattamento continuo; in questo senso ogni proposta di correzione o miglioramento delle schede e dei documenti non solo è gradita, ma è auspicata e promossa dall’équipe che si occupa dell’elaborazione dei contenuti.

Altro in questa categoria: Percorsi didattici »
Devi effettuare il login per inviare commenti