Perrone: la profezia di Sciascia

Questo volumetto contiene la trascrizione di una conversazione con lo scrittore, durata due intere giornate, nel 1978, quando Leonardo Sciascia aveva raggiunto il massimo successo letterario e partecipava anche alla vita politica. Gli argomenti sono i più vari: il potere segreto delle donne in Sicilia, la mafia, la vicinanza dello scrittore al Partito comunista clandestino, l’emigrazione, la crisi dei partiti, la sinistra che va verso destra; Moro, Andreotti; il «suicidio nella stupidità» dei giorni nostri, la pietà per i giovani in un mondo senza prospettive; i giornali e le false notizie, un contesto che non è più democratico, la crisi d’un intero sistema; i premi letterari, i giornali pornografici. Nel libro, anche quattro lettere inedite di Sciascia degli ultimi mesi della sua vita, che videro lo scrittore isolato e oggetto di una campagna di stampa ostile. Si tratta di un omaggio a Sciascia, dal quale emerge un ritratto inedito, che colloca l’intellettuale e il militante politico nella sua «verità», a lungo travisata.

Devi effettuare il login per inviare commenti