La patria dei nomi In evidenza

Ai primi di maggio, per i tipi di  Leo S. Olschki (Firenze), è in uscita il corposo volume La patria dei nomi a cura di Luca Rivali. Accompagnato dai saggi inediti di Daniele Olschki, Ricciarda Ricorda, Joseph Farrell, Alberto Petrucciani, e dalla ripubblicazione dell’editoriale  scritto nel 2011 dal fondatore della rivista, il libro raccoglie gli indici delle dieci annate di «Todomodo»  e costituisce uno strumento prezioso per ‘navigare’ nelle quattromila pagine pubblicate dal 2011 a oggi. 

Gli indici cartacei saranno integrati entro quest’anno da un equivalente digitale sulla paginawww.todomodo.netfacilitando agli studiosi  le ricerche per parola chiave.

In dieci anni di attività, la rivista annuale «Todomodo», fondata da Francesco Izzo nel 2011, ha pubblicato oltre cinquecento contributi tra saggi, dibattiti, recensioni e segnalazioni, vignette e tavole. Per tale ragione, complice anche la ricorrenza del centenario della nascita dello scrittore (1921-1989), gli Amici di Leonardo Sciascia hanno inteso pubblicare un volume che non è solo uno strumento di consultazione o di celebrazione di un pur ragguardevole traguardo, ma costituisce di per se un’occasione di riflessione sulla visione e le prospettive di questa esperienza originale, dove il diletto e il rigore della ricerca si fondono e rinnovano ogni anno per avvicinare gli studiosi  a cimentarsi con l’opera poliedrica di  Leonardo Sciascia.   

Altro in questa categoria: « Pubblicazioni Sciascia e il mondo arabo »