MODALITA' DI ADESIONE


Clicca qui per accedere

LogoAmiciSciascia

ADESIONE RAPIDA E DONAZIONI


Clicca qui per accedere

  • Leonardo Sciascia Colloquium 2018 - Il lungo elogio della palma – Le registrazioni video dell'evento
    Leonardo Sciascia Colloquium 2018 - Il lungo elogio della palma – Le registrazioni video dell'evento

    Gli scorsi 23 e 24 Novembre 2018, presso l’Università per stranieri di Perugia, promosso dall’Associazione Amici di Leonardo Sciascia, dall’Università per Stranieri di Perugia e dall’Università Luis-Guido Carli di Roma, si è tenuto il IX Leonardo Sciascia Colloquium, sotto la Direzione scientifica del Prof. Giovanni Capecchi (Università per Stranieri di Perugia) e della Prof.ssa Francesca Maria Corrao (Università Luiss-Guido Carli di Roma).

    Video della prima giornata (Venerdì 23 novembre 2018)

    Video della seconda giornata (Venerdì 24 novembre 2018)

    in Convegni-eventi
    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Cognomi di scrittori
    Cognomi di scrittori

    Molto spesso, per non dire quasi sempre, Francis Scott Fitzgerald viene citato come Scott Fitzgerald. In altre parole, il secondo dei suoi tre nomi – Francis Scott Key – ha finito per diventare, almeno apparentemente, il primo di due cognomi. Sulle copertine dei suoi libri, del resto, lo scrittore è indicato quasi invariabilmente come F. Scott Fitzgerald; e anche lo United States Postal Service, nel 1996, per celebrare il centenario della nascita, a Fitzgerald ha dedicato un francobollo in cui lo scrittore figura appunto come F. Scott Fitzgerald. Forse per rimanere nel filone Scott Fitzgerald, una giornalista italiana ha ribattezzato la moglie dello scrittore – da nubile Zelda Sayre – Zelda Scott Fitzgerald. Preso atto di tutto questo, è bene però ricordarsi che il cognome dell’autore di The Great Gatsby è uno solo, ossia Fitzgerald.
       Per rimanere nell’ambito della letteratura americana, della stessa imprecisione è spesso vittima Edgar Lee Masters, il poeta della Spoon River Anthology, che diventa Lee Masters.
       Passando da questo lato dell’Atlantico, e dalla narrativa e dalla poesia alla saggistica, si può facilmente constatare che il filosofo ed economista inglese John Stuart Mill viene trasformato a sua volta in Stuart Mill. Lo stesso trattamento viene riservato al romanziere Sir Arthur Conan Doyle, padre letterario di Sherlock Holmes, comunemente citato come Conan Doyle. Anche William Somerset Maugham viene quasi sempre indicato come Somerset Maugham, ma l’Encyclopædia Britannica certifica che il cognome è unico, ossia Maugham.
       Un altro autore – ma in questo caso italiano – che subisce la sorte di Fitzgerald, Masters, Mill, Doyle e Maugham è Luigi Foscolo Benedetto. L’illustre filologo e stendhalista, infatti, viene talvolta promosso a possibile lontano discendente, sia pur non diretto, dell’autore dei Sepolcri, con il suo cognome per così dire raddoppiato e rinforzato in Foscolo Benedetto.   
       Da circa una quindicina di anni, ossia da quando, grazie alla Adelphi che ne ha meritoriamente pubblicato varie opere, è diventato noto anche in Italia, un infortunio similare colpisce Patrick Leigh Fermor, scrittore inglese di grandi libri di viaggio.

    in Sciasciana
    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Leonardo Sciascia: Terra e cibo. 2. Da "Il Consiglio d'Egitto"
    Leonardo Sciascia: Terra e cibo. 2. Da "Il Consiglio d'Egitto"

    Il Consiglio d’Egitto, pubblicato nel 1963, è un romanzo storico ambientato nella Palermo del 1700. La Sicilia della dominazione Borbonica, con i Viceré e lo stuolo di nobili, dei baroni che vivono parassitariamente con le rendite delle loro immense proprietà terriere, i feudi, affidati ai gabellotti che sfruttano e vessano contadini e braccianti. Siamo in pieno illuminismo, e nei lumi della ragione spera e lotta il co-protagonista del romanzo Francesco Paolo Di Blasi (ma che verrà arrestato, torturato e condannato a morte), confortato dall’arrivo, in quella Palermo angusta e immobile, del nuovo Viceré: il marchese Domenico Caracciolo, un uomo illuminato che vorrebbe rivoluzionare lo status quo.

    in Sciasciana
    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Sciascia, le donne e la scrittura: la vedova Nicolosi
    Sciascia, le donne e la scrittura: la vedova Nicolosi

     

    La descrizione esteriore

    Il primo personaggio femminile dell’universo letterario sciasciano di cui tratterò in questa rubrica è quello della giovane vedova Nicolosi, che il lettore incontra già nelle prime pagine de Il giorno della civetta (1961):

    in Sciasciana
    Commenta per primo! Leggi tutto...

Attività e notizie

  • “Uno strappo nel cielo di carta”: il rapporto tra Leonardo Sciascia e Lea Ritter Santini
    Dal 10 al 15 settembre, si è svolto a Morgex (Aosta), presso la Fondazione Sapegno, il consueto seminario per dottorandi, dedicato, quest’anno, al rapporto tra Letteratura e Arti visive. Vi hanno partecipato, oltre a trentacinque dottorandi provenienti dall’Italia, dalla Francia e dalla Svizzera, numerosi docenti di Università italiane e straniere,…
  • Fascicolo Majorana
    Giovedì 27 settembre 2018 nell’Aula Magna del Liceo “Leonardo da Vinci” di Terracina si è reso omaggio alla straordinaria figura di Ettore Majorana, a ottant’anni dalla sua scomparsa. La manifestazione organizzata dagli Amici di Leonardo Sciascia e dal Liceo Leonardo da Vinci, si è svolta in una sala gremita, interessata…
  • Leonardo Sciascia Colloquium 2018 - Il lungo elogio della palma – Leonardo Sciascia tra mondo arabo Turchia e Iran
    I prossimi 23 e 24 Novembre 2018, presso l’Università per stranieri di Perugia, promosso dall’Associazione Amici di Leonardo Sciascia, dall’Università per Stranieri di Perugia e dall’Università Luis-Guido Carli di Roma, si terrà il IX Leonardo Sciascia Colloquium, sotto la Direzione scientifica del Prof. Giovanni Capecchi (Università per Stranieri di Perugia)…

Libri e recensioni

  • Si agitano bandiere
    Il saggio di Salvatore Costanza Si agitano bandiere, Leonardo Sciascia e il Risorgimento presenta e commenta una rassegna di testi sciasciani, racconti, introduzioni, brevi interventi, che hanno come spunto narrativo eventi della storia siciliana della seconda metà dell’Ottocento.
  • "Feste religiose in Sicilia" cinquant'anni dopo
    Nel 1965 la Leonardo da Vinci Editrice di Bari pubblicava un volume di 222 pagine dal titolo Feste religiose in Sicilia. Gli autori erano Leonardo Sciascia, scrittore già molto noto grazie ai libri che aveva pubblicato fino ad allora – tra i quali Le parrocchie di Regalpetra, Gli zii di…
  • Sarde e altre cose allo zolfo – Leonardo Sciascia – Henry Beyle edizioni
    Un piccolo gioiello, questo «Sarde e altre cose allo zolfo», realizzato con cura e gusto dalle edizioni Henry Beyle. Si tratta di 49 paginette che inaugurano la collezione «Quaderni di cucina», elegantemente stampate su carta Erkall-Bütten, arricchite da una sovraccopertina su carta Ingres Fabriano carattere Garamond monotype corpo 11:  575…

Sciasciana

  • Leonardo Sciascia: Terra e Cibo. 1. Da “Le parrocchie di Regalpetra” e “Il giorno della civetta”
    Uno dei grandi meriti riconosciuti all’Expo di Milano 2015 è stato quello di aver posto l’Italia al centro dell’attenzione mondiale come Paese ideale per qualità della vita, bellezze ambientali e paesaggistiche, creatività, capacità tecniche e umane, ricchezza della biodiversità che si traduce in una vasta produzione di eccellenze agroalimentari. Una…
  • Il conte Greppi, personaggio di Sciascia tra Stendhal e Hemingway
    Il conte Giuseppe Greppi, diplomatico milanese, è il protagonista, insieme a un giovanissimo Ernest Hemingway, di una deliziosa nota di Leonardo Sciascia dal titolo “Quella sera, a cena con Stendhal”, comparsa su L’Espresso del 13 aprile 1986, nell’ambito della rubrica L’Enciclopedia. La nota è ora inclusa – con il titolo…
  • Leonardo Sciascia e "Americana"
    Negli anni ’40 e ‘50 del secolo scorso, molti lettori italiani cominciarono a prendere conoscenza della letteratura degli Stati Uniti, o comunque ad ampliare quella che già ne avevano, grazie all’antologia Americana, opera di Elio Vittorini. Tra loro ci fu certamente Leonardo Sciascia.
  • Un altro Napoleone
    In un racconto di Stephen Vincent Benét intitolato Suona la campana della sera, sir Charles William Geoffry Estcourt, generale inglese in pensione, tra l’autunno 1788 e la primavera 1789 si trova a Saint-Philippe-des-Bains per passarvi le acque. Sedendo sulla passeggiata della località termale, gli capita di notare “un ometto corpulento,…
  • Il salice nano
    Curiosando sui siti per studenti (Studenti.it, Scuolazoo) nei giorni che precedono gli esami di maturità, ormai conclusi, si incontra il consueto tototema. Quest’anno tra gli autori possibili è comparso anche Leonardo Sciascia; per la precisione è stato annoverato tra gli «autori che non escono da tempo» (in realtà Sciascia non…
  • Venticinque anni dell’Associazione Amici di Leonardo Sciascia
    L’Associazione Amici di Leonardo Sciascia è stata fondata il 26 giugno 1993, venticinque anni fa, nel corso di una riunione avvenuta nelle stanze del Centro Stendhaliano della Biblioteca Centrale di Milano. E proprio per solennizzare il primo quarto di secolo di vita del sodalizio, l’assemblea ordinaria dei soci del 2018…

Cerca

Notizie

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Recensioni

  • Dieci Processi

    Alberto Savinio, Dieci processi, Palermo, Sellerio, 2003, pp. 85, euro 8Nella collana "La memoria" dell'editore Sellerio è uscito un libro
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

Scuola

  • La Scuola al Colloquium

    Il Leonardo Sciascia Colloquium 2018 si svolgerà come sempre in novembre e questa IX edizione avrà luogo a Perugia. Il
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Sponsors

Campoverde
Silga
Studio Lascala
logo studio lavoro
Fondazione Crimi
Metisoft
ViaVai