MODALITA' DI ADESIONE


Clicca qui per accedere

LogoAmiciSciascia

ADESIONE RAPIDA E DONAZIONI


Clicca qui per accedere

  • Il «Novembre sciasciano» (8 - 23 novembre 2019)
    Il  «Novembre sciasciano» (8 - 23 novembre 2019)

    Per celebrare l’imminente ricorrenza del trentennale della morte di Leonardo Sciascia, la nostra Associazione ha organizzato un ciclo di tre incontri, con il coordinamento e la regia di Filippo La Porta, denominato «Novembre sciasciano», che inizierà a Casarsa l’8 novembre e si chiuderà a Parigi il 23 novembre prossimo.

    Per l’occasione, gli Amici di Sciascia hanno ideato una pubblicazione chiedendo a Lorenzo De Castro, direttore della Scuola Internazionale di Grafica a Venezia e partner del Premio Sciascia, di tradurla in un progetto editoriale che potesse illustrare in modo unitario, graficamente accattivante, il nostro impegno per dare un futuro alla memoria dello scrittore. Ne è scaturita una pubblicazione di venti pagine che potete scaricare cliccando qui e di cui sarà realizzata il mese prossimo - grazie al prezioso sostegno dei nostri sponsors- una versione a stampa, in tiratura limitata, destinata esclusivamente ai nostri associati. In copertina abbiamo voluto rappresentare - commentato da un’epigrafe tratta da una poesia della Sicilia e il suo cuore - l’universo di Leonardo Sciascia: gli autori (da Pascal a Diderot, da Stendhal a Unamuno, da Cervantes a Gide, da Rensi a Buonaiuti,) che con ‘il lungo studio e il grande amore’ hanno formato una costellazione sciasciana di dimensione europea. Quel sistema solare di «oggetti eterni», che prende il nome di ‘letteratura’.

    in Convegni-eventi
    Commenta per primo!
  • Un convegno da non perdere inaugura il "Novembre sciasciano". A Casarsa l'8 e il 9 novembre 2019
    Un convegno da non perdere inaugura il "Novembre sciasciano". A Casarsa l'8 e il 9 novembre 2019

    Sciascia e Pasolini – Premio Brancati (1968) (per gentile concessione dell’Archivio Pro Loco Zafferana Etnea)

    Promosso dal Centro Studi Pasolini in collaborazione con gli Amici di Sciascia, il convegno, intitolato suggestivamente PASOLINI E SCIASCIA: «ULTIMI ERETICI». Affinità e differenze tra due intellettuali soli e disorganici, «fraterni e lontani», inaugura a Casarsa della Delizia (Pordenone) nella sala del Centro Studi Pier Paolo Pasolini(Via Guido Alberto Pasolini,4), l’8 e il 9 novembre 2019, il ciclo di manifestazioni del «Novembre Sciasciano», ideato dagli Amici di Leonardo Sciascia e diretto da Filippo La Porta, nella ricorrenza del trentennale della morte di Leonardo Sciascia (1989-2019). Si indagherà sui rapporti tra due giganti della cultura del Novecento intorno a diversi temi: dal potere politico alla scuola, dal cinema alla sfera del sacro, dalla poesia alle recensioni.

    E' già attivo il pulsante di registrazione on-line ai lavori del Convegno. Si prega di Registrarsi cliccando qui:



    in Convegni-eventi
    Commenta per primo!
  • Quest'anno il X Leonardo Sciascia Colloquium è a Parigi (21 e 22 novembre 2019).
    Quest'anno il X Leonardo Sciascia Colloquium è a Parigi (21 e 22 novembre 2019).

    GIULIO PAOLINI, Senza titolo, 1990, collage su carta nera 70 x 100 cm (Collezione privata Firenze, courtesy Tornabuoni Arte)

    Parigi, Istituto italiano di cultura, 50 Rue de Varenne, 21-22 novembre 2019

    Parigi, città con cui Sciascia ebbe un legame speciale, sarà la sede dell’appuntamento clou di quello che abbiamo definito «Novembre sciasciano»: nel mese di novembre prossimo si commemora infatti il trentesimo anniversario della scomparsa dello scrittore di Racalmuto, e la nostra Associazione intende celebrare questa ricorrenza con alcuni eventi in Italia e, per la prima volta, all’estero. 

    Il X Leonardo Sciascia Colloquium, realizzato sotto la direzione scientifica di Filippo La Porta, verterà sui legami e sulle assonanze tra l’opera sciasciana e quella di altri scrittori novecenteschi, tutti accomunati dall’estraneità a canoni ufficiali e da un’assoluta indipendenza di pensiero e di creazione artistica, che li condusse ad assumere spesso una posizione di coraggiosa inappartenenza: i nomi sono quelli di Camus, Herling, Chiaromonte, Silone, ed altri.

    Al Colloquium, significativamente intitolato «Esercizi di ammirazione. Di sbieco. Leonardo Sciascia e gli «irregolari» del '900», a testimoniare l’estrema rarità, al giorno d’oggi, di questo fecondo sentimento, interverranno studiosi quali Giorgio Pinotti, Fernando Savater, René de Ceccatty, Joseph Farrell, Matteo Marchesini, Paolo Squillacioti e altri che si sono occupati di questi autori.


     

    in Convegni-eventi
    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Il terzo momento del «Novembre sciasciano» alla Sorbona di Parigi (23 novembre 2019)
    Il terzo momento del «Novembre sciasciano» alla Sorbona di Parigi (23 novembre 2019)

    Foto: © Carla De Gregorio, 1985

    Il 23 novembre 2019, nella prestigiosa cornice dell’Università Sorbona di Parigi (Amphi Guizot, rue de la Sorbonne,17), si terrà la manifestazione del «Novembre sciasciano» che chiuderà il ciclo iniziato l’8 novembre a Casarsa, in Friuli. Promosso dall’ «Equipe Littérature et Cultures Italiennes de Sorbonne Université» di Davide Luglio, e coordinato da Lise Bossi, in collaborazione con gli Amici di Sciascia, l’incontro si intitola «Sciascia et la culture française: regards croisés» e indagherà i rapporti tra Sciascia e la cultura francese, soffermandosi sul contributo decisivo dei critici francesi del Nostro, quali Claude Ambroise e Mario Fusco, recentemente scomparsi. Tra gli interventi in programma, Filippo La Porta, Giovanna Lombardo, Valeria Ferretti, Alessandro La Monica e Paolo Desogus. Dopo l’appuntamento inaugurale su Sciascia e Pasolini e l’incontro all’Istituto Italiano di Cultura a Parigi su Sciascia tra gli “irregolari” del ventesimo secolo, alla Sorbona si concluderanno le celebrazioni che la nostra Associazione ha voluto dedicare al grande scrittore siciliano, trent’anni dopo la sua morte, nel tentativo di restituire ai lettori che lo amano la sua dimensione europea e universale.

    in Convegni-eventi
    Commenta per primo!

Attività e notizie

Libri e recensioni

  • Si agitano bandiere
    Il saggio di Salvatore Costanza Si agitano bandiere, Leonardo Sciascia e il Risorgimento presenta e commenta una rassegna di testi sciasciani, racconti, introduzioni, brevi interventi, che hanno come spunto narrativo eventi della storia siciliana della seconda metà dell’Ottocento.
  • "Feste religiose in Sicilia" cinquant'anni dopo
    Nel 1965 la Leonardo da Vinci Editrice di Bari pubblicava un volume di 222 pagine dal titolo Feste religiose in Sicilia. Gli autori erano Leonardo Sciascia, scrittore già molto noto grazie ai libri che aveva pubblicato fino ad allora – tra i quali Le parrocchie di Regalpetra, Gli zii di…
  • Sarde e altre cose allo zolfo – Leonardo Sciascia – Henry Beyle edizioni
    Un piccolo gioiello, questo «Sarde e altre cose allo zolfo», realizzato con cura e gusto dalle edizioni Henry Beyle. Si tratta di 49 paginette che inaugurano la collezione «Quaderni di cucina», elegantemente stampate su carta Erkall-Bütten, arricchite da una sovraccopertina su carta Ingres Fabriano carattere Garamond monotype corpo 11:  575…

Sciasciana

  • Memoria e indici dei nomi
    È sempre stata mia abitudine acquistare e leggere i libri di Leonardo Sciascia subito dopo la loro pubblicazione: con l’eccezione degli anni ’80, che trascorsi all’estero per lavoro. Ero quindi costretto ad attendere di tornare in Italia in congedo per acquistare i libri pubblicati nel frattempo.
  • Quei francesi del "gran settecento"
    Tutti gli appassionati di Leonardo Sciascia probabilmente ricorderanno la frase che apre la Nota posta in fondo a Il giorno della civetta: “ ‘Scusate la lunghezza di questa lettera – scriveva un francese (o una francese) del gran settecento – poiché non ho avuto tempo di farla più corta’. ”  …
  • Cognomi di scrittori
    Molto spesso, per non dire quasi sempre, Francis Scott Fitzgerald viene citato come Scott Fitzgerald. In altre parole, il secondo dei suoi tre nomi – Francis Scott Key – ha finito per diventare, almeno apparentemente, il primo di due cognomi. Sulle copertine dei suoi libri, del resto, lo scrittore è…
  • Il conte Greppi, personaggio di Sciascia tra Stendhal e Hemingway
    Il conte Giuseppe Greppi, diplomatico milanese, è il protagonista, insieme a un giovanissimo Ernest Hemingway, di una deliziosa nota di Leonardo Sciascia dal titolo “Quella sera, a cena con Stendhal”, comparsa su L’Espresso del 13 aprile 1986, nell’ambito della rubrica L’Enciclopedia. La nota è ora inclusa – con il titolo…

Terra e cibo

Sciascia e le donne

  • La doppia vita della vedova Nicolosi
    Parlare delle “donne di Sciascia” in letteratura può significare anche, a mio avviso, non limitarsi a quelle nate dalla sua penna e rese vive dalla capacità immaginativa dei suoi lettori, ma allargare lo sguardo anche a quelle che hanno avuto in sorte - per così dire - una seconda occasione…
  • Anna Maria Sciascia: “Leonardo Sciascia, mio padre” – II parte
    La sezione “Sciascia e le donne” ospita, questa volta, la seconda parte dell’intervista rilasciata dalla figlia Anna Maria: i lettori vi troveranno interessanti informazioni sulla vita e sugli affetti dello scrittore, sulle sue frequentazioni, sulla genesi di alcuni romanzi e molto altro; il tutto inframmezzato da considerazioni condotte attraverso un…
  • Anna Maria Sciascia: “Leonardo Sciascia, mio padre” – I parte
    La sezione “Sciascia e le donne”, concepita per dare spazio a una carrellata di analisi di personaggi femminili dei romanzi e delle loro eventuali trasformazioni per il grande schermo, nonché a voci di donne reali che hanno conosciuto lo scrittore, questa volta dà la parola alla figlia Anna Maria, che,…

Cerca

Notizie

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Recensioni

  • Dieci Processi

    Alberto Savinio, Dieci processi, Palermo, Sellerio, 2003, pp. 85, euro 8Nella collana "La memoria" dell'editore Sellerio è uscito un libro
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

Scuola

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Sponsors

Campoverde
Silga
Studio Lascala
logo studio lavoro
Fondazione Crimi
Metisoft
ViaVai