MODALITA' DI ADESIONE


Clicca qui per accedere

LogoAmiciSciascia

ADESIONE RAPIDA E DONAZIONI


Clicca qui per accedere

  • Registratevi subito all'Assemblea 2019 degli Amici di Sciascia: domenica 24 marzo a Firenze. Invito del Presidente.
    Registratevi subito  all'Assemblea 2019 degli Amici di Sciascia: domenica 24 marzo a Firenze. Invito del Presidente.

    Alle ore 9,30 di domenica 24 marzo 2019 si apriranno i lavori della XXVII Assemblea ordinaria annuale dell'Associazione Amici di Leonardo Sciascia presso Palazzo Borghese, ubicato in Via Ghibellina 110, in zona centrale, poco lontano dalla stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella. I lavori dell'Assemblea si concluderanno alle ore 18,00. Un pranzo sarà servito all’interno della bella sede, per facilitare e rendere più ordinato lo svolgimento dei lavori.

    IMPORTANTE:
    L’Assemblea è aperta a chiunque, sebbene solo i soci in regola coi pagamenti abbiano diritto di voto sulle decisioni e le delibere. I partecipanti (soci e non soci) devono comunicarcelo, provvedendo a registrarsi qui e ora on line.
    Il preannuncio costituisce un impegno di massima ad esserci ma aiuta la programmazione dell’affluenza e i servizi.
    Grazie perciò per farlo subito cliccando


     
    Ecco altresì il link a Palazzo Borghese, in cui troverete utili indicazioni per raggiungere la sede: www.palazzoborghese.it

    Come di consueto, anche in questa assemblea (convocata per statuto un mese prima della data di svolgimento) saranno discussi e posti in votazione i Bilanci (consuntivo 2018 e preventivo 2019), adempimenti obbligatori nella vita di ogni associazione. Ma il momento più significativo sarà certamente rappresentato dal rinnovo delle cariche sociali, che lo statuto prevede con cadenza biennale. Specialmente quest’anno, lungi dal costituire una mera formalità, si tratta di un momento di confronto e di partecipazione importante, che sfocerà nell'elezione di un Consiglio Direttivo e di una Presidenza rinnovati, in grado di affrontare un arco temporale davvero impegnativo, che si aprirà con il 2019 (trentennale della morte di Sciascia) per chiudersi nel 2021 (centenario della nascita del Racalmutese). Dai futuri Consiglieri eletti dall’Assemblea l'attesa è di essere di esempio a tutti per uno spiccato senso di responsabilità, passione, coralità e una attenzione senza precedenti rivolta ad accrescere le adesioni e reperire nuove risorse.

    in Assemblee
    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Anna Maria Sciascia: “Leonardo Sciascia, mio padre” – II parte
    Anna Maria Sciascia: “Leonardo Sciascia, mio padre” – II parte

    La sezione “Sciascia e le donne” ospita, questa volta, la seconda parte dell’intervista rilasciata dalla figlia Anna Maria: i lettori vi troveranno interessanti informazioni sulla vita e sugli affetti dello scrittore, sulle sue frequentazioni, sulla genesi di alcuni romanzi e molto altro; il tutto inframmezzato da considerazioni condotte attraverso un punto di vista interno alla famiglia e da aneddoti che impreziosiscono la testimonianza, rendendola un documento unico.

    Rossana Cavaliere 

     

    È fatto divieto di riprodurre, anche parzialmente, la seguente intervista, che si è svolta il 16 gennaio 2019, senza citazione esplicita e dettagliata della fonte e senza espressa autorizzazione da parte della redazione del sito.

     

     

     

    Le visite, il lavoro e gli argomenti di conversazione

     

    D:        Si legge nelle biografie di Sciascia che alla casa della Noce c’era una sorta di pellegrinaggio estivo di personaggi famosi: quali sono i suoi ricordi in proposito?

    R:        Quando ero piccola, c’erano sì tante visite, ma non tutti i visitatori erano già famosi, anche se non pochi lo divennero col tempo. Ricordo che venne a trovarlo Mario Dell’Arco, che ospitammo anche a dormire. Una volta, a Caltanissetta, venne Camilla Cederna: mi piacque subito, perché era molto garbata e dedicò del tempo anche a me. Le figure per me più significative, quelle che sono rimaste impresse nella memoria e nel cuore sono tre: il primo è lo scrittore sloveno Ciril Zlobec. Con lui e la sua famiglia per due anni consecutivi abbiamo passato buona parte delle vacanze estive e ne è nata un’amicizia forte e sincera. A lui, come a Sebastiano Addamo, devo quel poco di sicurezza necessaria per un’adolescente piena di problemi. Il primo mi faceva sentire ammirata mentre il secondo, che mi ha dato lezioni di filosofia per un periodo breve ma denso e per me emozionante, mi ha molto lusingato, segnalandomi ai genitori come persona da sorvegliare perché complicata. Il ricordo più poetico ed emozionante riguarda la prima visita di Vincenzo Consolo a Caltanissetta. Giovane ma già brizzolato e, poiché era luglio, abbronzato, timido e impacciato. Il suo sguardo limpido, di un candore infantile, sembrava cercare negli occhi degli altri un incoraggiamento, una conferma, un qualcosa di indefinito. Venne a pranzare a casa nostra, era il mio onomastico, mio padre comprò dei dolci e lui volle farmi un regalo: una tazza da tè con un piccolo vassoio pieno di cioccolatini, ma il modo in cui me lo ha dato e le parole che ha detto lo hanno reso speciale.

    in Sciascia e le donne
    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Seminario Internazionale per dottorandi e dottori di ricerca “Leonardo Sciascia (1921-1989) Letteratura, critica, militanza civile
    Seminario Internazionale per dottorandi e dottori di ricerca “Leonardo Sciascia (1921-1989) Letteratura, critica, militanza civile
    Nel trentennale della morte, il Dottorato  in Studi letterari, filologico-linguistici e storico-filosofici del  Dipartimento di Scienze umanistiche dell' Università degli Studi di Palermo organizza, nei giorni 18-19 novembre 2019, un seminario aperto a tutti i neo dottori di ricerca  e ai dottorandi che a diverso titolo (teorie della ricezione,  storia del cinema, linguistica, critica, traduttologia,  letterature comparate) abbiano studiato l'opera sciasciana o  intendano farlo per l'occasione.
    in Convegni-eventi
    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Leonardo Sciascia: Terra e cibo. 4. Da “Per un ritratto dello scrittore da giovane”
    Leonardo Sciascia: Terra e cibo. 4. Da “Per un ritratto dello scrittore da giovane”

    Con questo libro, pubblicato da Sellerio nel 1985, Sciascia ricostruisce momenti fondamentali della vita giovanile di Giuseppe Antonio Borgese e ci descrive interessanti aspetti della vita economica, sociale, e della quotidianità, di quell’epoca (fine 1800) e in particolare di Polizzi Generosa, importante paese delle Madonie, in provincia di Palermo, dove Borgese era nato nel 1882, e di Palermo e Firenze dove aveva studiato.

    in Terra e cibo
    Commenta per primo! Leggi tutto...

Attività e notizie

  • Leonardo Sciascia Colloquium 2018 - Il lungo elogio della palma – Le registrazioni video dell'evento
    Gli scorsi 23 e 24 Novembre 2018, presso l’Università per stranieri di Perugia, promosso dall’Associazione Amici di Leonardo Sciascia, dall’Università per Stranieri di Perugia e dall’Università Luis-Guido Carli di Roma, si è tenuto il IX Leonardo Sciascia Colloquium, sotto la Direzione scientifica del Prof. Giovanni Capecchi (Università per Stranieri di…
  • “Uno strappo nel cielo di carta”: il rapporto tra Leonardo Sciascia e Lea Ritter Santini
    Dal 10 al 15 settembre, si è svolto a Morgex (Aosta), presso la Fondazione Sapegno, il consueto seminario per dottorandi, dedicato, quest’anno, al rapporto tra Letteratura e Arti visive. Vi hanno partecipato, oltre a trentacinque dottorandi provenienti dall’Italia, dalla Francia e dalla Svizzera, numerosi docenti di Università italiane e straniere,…
  • Fascicolo Majorana
    Giovedì 27 settembre 2018 nell’Aula Magna del Liceo “Leonardo da Vinci” di Terracina si è reso omaggio alla straordinaria figura di Ettore Majorana, a ottant’anni dalla sua scomparsa. La manifestazione organizzata dagli Amici di Leonardo Sciascia e dal Liceo Leonardo da Vinci, si è svolta in una sala gremita, interessata…

Libri e recensioni

  • Si agitano bandiere
    Il saggio di Salvatore Costanza Si agitano bandiere, Leonardo Sciascia e il Risorgimento presenta e commenta una rassegna di testi sciasciani, racconti, introduzioni, brevi interventi, che hanno come spunto narrativo eventi della storia siciliana della seconda metà dell’Ottocento.
  • "Feste religiose in Sicilia" cinquant'anni dopo
    Nel 1965 la Leonardo da Vinci Editrice di Bari pubblicava un volume di 222 pagine dal titolo Feste religiose in Sicilia. Gli autori erano Leonardo Sciascia, scrittore già molto noto grazie ai libri che aveva pubblicato fino ad allora – tra i quali Le parrocchie di Regalpetra, Gli zii di…
  • Sarde e altre cose allo zolfo – Leonardo Sciascia – Henry Beyle edizioni
    Un piccolo gioiello, questo «Sarde e altre cose allo zolfo», realizzato con cura e gusto dalle edizioni Henry Beyle. Si tratta di 49 paginette che inaugurano la collezione «Quaderni di cucina», elegantemente stampate su carta Erkall-Bütten, arricchite da una sovraccopertina su carta Ingres Fabriano carattere Garamond monotype corpo 11:  575…

Sciasciana

  • Quei francesi del "gran settecento"
    Tutti gli appassionati di Leonardo Sciascia probabilmente ricorderanno la frase che apre la Nota posta in fondo a Il giorno della civetta: “ ‘Scusate la lunghezza di questa lettera – scriveva un francese (o una francese) del gran settecento – poiché non ho avuto tempo di farla più corta’. ”  …
  • Cognomi di scrittori
    Molto spesso, per non dire quasi sempre, Francis Scott Fitzgerald viene citato come Scott Fitzgerald. In altre parole, il secondo dei suoi tre nomi – Francis Scott Key – ha finito per diventare, almeno apparentemente, il primo di due cognomi. Sulle copertine dei suoi libri, del resto, lo scrittore è…
  • Il conte Greppi, personaggio di Sciascia tra Stendhal e Hemingway
    Il conte Giuseppe Greppi, diplomatico milanese, è il protagonista, insieme a un giovanissimo Ernest Hemingway, di una deliziosa nota di Leonardo Sciascia dal titolo “Quella sera, a cena con Stendhal”, comparsa su L’Espresso del 13 aprile 1986, nell’ambito della rubrica L’Enciclopedia. La nota è ora inclusa – con il titolo…
  • Leonardo Sciascia e "Americana"
    Negli anni ’40 e ‘50 del secolo scorso, molti lettori italiani cominciarono a prendere conoscenza della letteratura degli Stati Uniti, o comunque ad ampliare quella che già ne avevano, grazie all’antologia Americana, opera di Elio Vittorini. Tra loro ci fu certamente Leonardo Sciascia.

Terra e cibo

Sciascia e le donne

Cerca

Notizie

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Recensioni

  • Dieci Processi

    Alberto Savinio, Dieci processi, Palermo, Sellerio, 2003, pp. 85, euro 8Nella collana "La memoria" dell'editore Sellerio è uscito un libro
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

Scuola

  • La Scuola al Colloquium

    Il Leonardo Sciascia Colloquium 2018 si svolgerà come sempre in novembre e questa IX edizione avrà luogo a Perugia. Il
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Sponsors

Campoverde
Silga
Studio Lascala
logo studio lavoro
Fondazione Crimi
Metisoft
ViaVai